come curare le piante da balcone

Come curare le piante da balcone

Molti di noi cercano di ricreare nel proprio balcone o nel proprio terrazzo un oasi di verde nel quale rilassarsi e coltivare la propria passione per il giardinaggio. Certamente, per il raggiungimento di tale obbiettivo, bisogna saper prendersi cura delle piante che teniamo sul nostro balcone.

In questa breve guida vedremo quali sono le cure necessarie e le piante più indicate affinché il nostro balcone sia rigoglioso e ricco di colori. Tieni presente che tra i vari prodotti per la cura delle piante troverai insetticidi, lumachicidi naturali, fungicidi e diserbanti.

Bayer – Lumachicida Ferramol BIO x 1 Kg


Prezzo: EUR 9,90
Venduto anche a: EUR 9,90 Disponibile

CURA DELLE PIANTE AROMATICHE DEL NOSTRO BALCONE

Le piante che non dovrebbero mai mancare nel nostro balcone sono le piante aromatiche o officinali come il basilico, il timo, il rosmarino, la menta e la salvia.

Profumate, verdi, dall’aspetto assai gradevole, le erbe aromatiche sono alla base della cucina mediterranea.

Le piante aromatiche hanno bisogno di una buona esposizione alla luce solare quindi bisogna accertarsi che esse siano messe in una zona del balcone in cui possano ricevere luce solare diretta, almeno durante alcune ore del giorno.

Bisogna fare attenzione che il balcone sia arieggiato ma si deve aver cura di tenere le piante al riparo dal vento.

Fatta eccezione per il basilico che, se esposto al sole, ha bisogno di abbondanti e frequenti innaffiature, le piante aromatiche non vanno innaffiate in maniera eccessiva.

E’ importante fare in modo che il terriccio all’interno del vaso sia ben drenato, al fine di evitare ristagni d’acqua che farebbero morire la pianta anche quando non viene innaffiata in maniera eccessiva.

Nel caso del basilico, ricorda che togliendo il fiore si ha un migliore sviluppo della pianta.

CURA DELLE PIANTE DA FIORE DEL NOSTRO BALCONE

Tra le piante che possiamo scegliere per rendere il nostro balcone ricco di colori e profumi, è di certo consigliabile scegliere quelle che non necessitano di particolari cure. Vediamo quali potremmo scegliere:

  • l’ortensia è una pianta dai colorati fiori che variano tonalità a seconda della specie. Ha una buona resistenza alle basse temperature e, stagionalmente, ha solo bisogno di una leggera potatura;
  • il gelsomino rampicante è una pianta molto resistente e si adatta a qualunque tipo di clima. Predilige un ambiente soleggiato e, oltre a diffondere il suo dolce profumo, rappresenta un buon deterrente per le zanzare;
  • Le violette sbocciano in primavera e regalano una fioritura davvero longeva. Prediligono una buona esposizione solare, fatta eccezione per i mesi caldi nei quali è bene riparare la pianta dai raggi estivi diretti.

COME PREPARARE IL VASO PER LE PIANTE IN BALCONE

Vediamo ora quali sono i passaggi per preparare il vaso nel rispetto e la cura delle nostre piante:

  • Il vaso va prima di tutto pulito con dell’amuchina per eliminare eventuali contaminazioni batteriche;
  • bisogna accertarsi che il vaso presenti nel fondo dei piccoli fori per lasciar defluire l’acqua in eccesso;
  • al fine di garantire alla pianta un buon drenaggio, disponiamo sul fondo del nostro vaso uno strato alto circa tre centimetri di argilla espansa;
  • è consigliabile mettere uno strato di argilla espansa anche tra il sottovaso e il vaso, come ulteriore garanzia affinché non vi siano ristagni sul fondo;
  • riempire infine il vaso con del terriccio universale mischiato con un po di sabbia, per favorire il drenaggio, e del concime bio come l’humus di lombrico.

Atami Worm Humus 20 litri – Humus Di Lombrico Fertilizzante


Prezzo: EUR 9,30
Venduto anche a: EUR 7,35 Disponibile

COME PROTEGGERE DAL FREDDO LE PIANTE DEL NOSTRO BALCONE

Nei mesi invernali, quando la temperatura scende un po’ troppo, è consigliabile mettere al riparo dal freddo le nostre piante senza tuttavia privarle della luce solare.

Uno dei sistemi più utilizzati consiste nell’avvolgere la pianta con del telo non tessuto. Questo particolare tipo di tessuto è traspirante e permette alla pianta di beneficiare dei raggi solari.

E’ importante proteggere anche il vaso in modo che le radici non subiscano eventuali shock termici. Possiamo utilizzare della normale carta da imballaggio o, in alternativa, un sacco di iuta, mettendo della paglia tra il sacco ed il vaso.

Effettuiamo infine la pacciamatura che consiste nell’andare a ricoprire la superficie di terra nel vaso con della segatura, pezzi di corteccia e foglie secche.

La cura delle piante che teniamo in balcone è necessaria quanto divertente. Ci si può sbizzarrire con le più articolate tecniche e la scelta di particolari specie floreali. In questa breve guida ho voluto condividere la mia esperienza di come curo le piante del mio balcone. E tu, come curi le tue?

Ricerche simili:

Molti di noi cercano di ricreare nel proprio balcone o nel proprio terrazzo un oasi di verde nel quale rilassarsi e coltivare la propria passione per il giardinaggio. Certamente, per il raggiungimento di tale obbiettivo, bisogna saper prendersi cura delle piante che teniamo sul nostro balcone. In questa breve guida vedremo quali sono le cure necessarie e le piante più indicate affinché il nostro balcone sia rigoglioso e ricco di colori. Tieni presente che tra i vari prodotti per la cura delle piante troverai insetticidi, lumachicidi naturali, fungicidi e diserbanti. CURA DELLE PIANTE AROMATICHE DEL NOSTRO BALCONE Le piante…

Score

x

Check Also

come potare albicocco

Come potare un albicocco: Consigli e Tecniche di Potatura albicocco

Potare un albicocco è un’operazione delicata e precisa e, come molti altri alberi da frutto, ...