come potare la salvia

Come potare la salvia

Cenni storici e curiosità sulla salvia

La salvia è oggi una pianta aromatica molto comune che ha origini antichissime e tantissimi benefici. Ma come prendersene cura?

Quale scegliere tra le tante varietà? E quando e come potare la salvia? Ecco che ti svelerò alcuni piccoli segreti. Prima di passare al lato pratico è importante che tu sappia che la salvia è una pianta con un passato davvero molto importante, i romani ad esempio la utilizzavano tantissimo perché credevano fosse miracolosa, in grado di curare ogni male.

Chi doveva raccogliere la salvia nei campi veniva prima purificato e selezionato e doveva indossare un abito tradizionale particolare.

Il suo nome infatti deriva dal latino “salus” che significa proprio salute. Non è tutto, in epoca medievale la salvia venne associata ad un altro significato definendola con il termine “Salvia salvatrix” ovvero “tutto ciò che salva”. Anche per il popolo cinese si tratta di una erba estremamente importante, in grado di curare malattie mentali, insonnia, depressione e stati infiammatori.

Miracolosa dunque non solo in epoche passate e molto utile oggi nella quotidianità, i suoi impieghi sono davvero molteplici, dal più comune in cucina al più ricercato, quello curativo in settori come la medicina e la bellezza.

 

Caratteristiche della Salvia

La salvia officinalis appartiene alla famiglia delle Laminaceae e ritrova sin dalle origini il suo habitat naturale ideale nell’Europa Meridionale in paesi caldi e soleggiati.

Si sviluppa prevalentemente come un arbusto sempreverde dalle foglie di un verde opaco di media lunghezza morbide e setose che nascono su rami quadrangolari.

Sin dal momento dell’acquisto devi subito provvedere a trapiantarla in un vaso di medie dimensioni possibilmente rotondo in cui dovrai inserire un terreno molto pulito e neutro, con pochissima sabbia o calcare.

Perché? Le radici della salvia non richiedono un’eccessiva presenza di acqua pertanto il terreno deve essere il più fluido possibile e vedrai che starà benissimo sia in giardino sia in un comune balcone, l’importante è che sia un luogo abbastanza soleggiato e ben riparato dal vento.

All’inizio occorre prestare molta attenzione alle sue prime esigenze ma una volta cresciuta la salvia rientra tra le piante in grado di crescere autonomamente e questo è uno dei motivi per cui ti stupirà. Non ha bisogno di molta acqua o di essere innaffiata quotidianamente, basta solo che il terreno venga ben inumidito nei periodi di particolare siccità. Necessita di pochi accorgimenti ma adoperati nel modo giusto le garantiscono una longevità incredibile.

Come potare la salvia

Un passo molto importante per la salute ed il benessere della salvia officinalis è sicuramente il momento della potatura. Vediamo insieme passo dopo passo come procedere. In primis quando è il momento di farla? Per il primo anno di vita dell’arbusto tagliare rami e foglie in alcuni casi è davvero sconsigliato.

Valuta dunque con attenzione che la pianta sia ben cresciuta e che abbia bisogno di essere ravvivata. Solo in questo caso puoi procedere con la potatura, ma mi raccomando con molta attenzione. Dopo il caldo e il difficile periodo estivo ma soprattutto dopo che la fase di fioritura è terminata si valuta con attenzione la condizione della pianta.

Se alla base dell’arbusto sono presenti rami secchi o con foglie che hanno perso l’intensità del verde tipico della salvia allora è bene eliminarli e tagliarli, sempre procedendo per gradi e con cura.

È molto importante trattenersi, evitare di esagerare, si corre il rischio infatti di indebolire la pianta. Dopo questa fase procedi controllando il terreno, deve sempre apparire morbido e curato. Per affrontare e superare al meglio il gelo del periodo invernale la salvia richiede un po’ d’attenzione.

Un consiglio? Nei mesi di dicembre, gennaio e febbraio puoi anche coprire con un telo la parte superiore della pianta, non totalmente, lasciando sempre respirare le radici. In questo modo riuscirai a prevenire il gelo delle foglie e il loro rigenerarsi più facilmente in primavera in modo automatico.

I benefici, le proprietà e i vantaggi di una pianta speciale

SALVIA OFFICINALIS NR.1000 SEMI


Prezzo: EUR 2,20
Venduto anche a: EUR 2,20 Disponibile

Avere a disposizione delle foglie di salvia può rivelarsi davvero molto utile. Sono tantissimi infatti i benefici di questa pianta che per certi versi appare quasi magica. Basti pensare che una tisana fatta con delle foglie essiccate aiuta il processo di una buona digestione.

Ma non solo, è un utile condimento per tantissime pietanze in cucina, particolarmente per ricette da forno ma il suo impiego riuscirà a stupirti, vedrai. Piccole foglie ancora verdi tritate se poste su una ferita o su di una cicatrice contribuiscono ad accelerare la guarigione.

E ancora, raffreddore, influenza o malanni di stagione? Una calda tisana a base di salvia può incredibilmente essere in grado di curare diverse tipologie di infiammazioni. Ti sei mai chiesto come mai tanti dentifrici sono a base di salvia?

Bene, prova a strofinare sui denti una foglia verde e i tuoi denti saranno subito più bianchi e più profumati. Non è geniale? Appassionarsi alle proprietà curative della salvia è un valore aggiunto, il profumo che rilascia in balcone o in giardino, il fatto che richieda davvero pochissime accortezze per la sua sopravvivenza sono tutti aspetti che la rendono quasi indispensabile.

Quindi che aspetti? Vedrai che la tua piccola piantina di salvia negli anni riuscirà a darti tantissime soddisfazioni. Ricorda solo di prestare molta attenzione all’inizio della sua crescita e ricorda tutti gli accorgimenti utili sul come potare la salvia. Corri a comprarne una!


var CONSTANTS = { productMinWidth : 185, productMargin : 20 };

var $adUnits = jQuery('.aalb-product-carousel-unit'); $adUnits.each(function() { var $adUnit = jQuery(this), $wrapper = $adUnit.find('.aalb-pc-wrapper'), $productContainer = $adUnit.find('.aalb-pc-product-container'), $btnNext = $adUnit.find('.aalb-pc-btn-next'), $btnPrev = $adUnit.find('.aalb-pc-btn-prev'), $productList = $productContainer.find('.aalb-pc-product-list'), $products = $productList.find('.aalb-pc-product'), productCount = $products.length;

if (!productCount) { return true; }

var rows = $adUnit.find('input[name=rows]').length && parseInt($adUnit.find('input[name=rows]').val(), 10); var columns = $adUnit.find('input[name=columns]').length && parseInt($adUnit.find('input[name=columns]').val(), 10);

if( columns ) { var productContainerMinWidth = columns * (CONSTANTS.productMinWidth + CONSTANTS.productMargin) + 'px'; $adUnit.css( 'min-width', productContainerMinWidth ); $productContainer.css( 'min-width', productContainerMinWidth ); $products.filter( ':nth-child(' + columns + 'n + 1)' ).css( 'clear', 'both' ); }

if (rows && columns) { var cutOffIndex = (rows * columns) - 1; $products.filter(':gt(' + cutOffIndex + ')').remove(); }

function updateLayout() { var wrapperWidth = $wrapper.width(); var possibleColumns = columns || parseInt( wrapperWidth / (CONSTANTS.productMinWidth + CONSTANTS.productMargin), 10 ); var actualColumns = columns || possibleColumns actualColumns ) { $btnNext.css( 'visibility', 'visible' ).removeClass( 'disabled' ).unbind( 'click' ); $btnPrev.css( 'visibility', 'visible' ).removeClass( 'disabled' ).unbind( 'click' ); } $productContainer.jCarouselLite( { btnNext : '#' + $adUnit.attr( 'id' ) + ' .aalb-pc-btn-next', btnPrev : '#' + $adUnit.attr( 'id' ) + ' .aalb-pc-btn-prev', visible : actualColumns, circular: false } );

}

updateLayout(); jQuery(window).resize(updateLayout); }); });

/*! * jCarouselLite - v1.1 - 2014-09-28 * http://www.gmarwaha.com/jquery/jcarousellite/ * Copyright (c) 2014 Ganeshji Marwaha * Licensed MIT (https://github.com/ganeshmax/jcarousellite/blob/master/LICENSE) */

!function(a){a.jCarouselLite={version:"1.1"},a.fn.jCarouselLite=function(b){return b=a.extend({},a.fn.jCarouselLite.options,b||{}),this.each(function(){function c(a){return n||(clearTimeout(A),z=a,b.beforeStart&&b.beforeStart.call(this,i()),b.circular?j(a):k(a),m({start:function(){n=!0},done:function(){b.afterEnd&&b.afterEnd.call(this,i()),b.auto&&h(),n=!1}}),b.circular||l()),!1}function d(){if(n=!1,o=b.vertical?"top":"left",p=b.vertical?"height":"width",q=B.find(">ul"),r=q.find(">li"),x=r.size(),w=x0?z-b.scroll:z+b.scroll)}),b.auto&&h()}function h(){A=setTimeout(function(){c(z+b.scroll)},b.auto)}function i(){return s.slice(z).slice(0,w)}function j(a){var c;a=y-w+1&&(c=a-x-b.scroll,q.css(o,-(c*t)+"px"),z=c+b.scroll)}function k(a){0>a?z=0:a>y-w&&(z=y-w)}function l(){a(b.btnPrev+","+b.btnNext).removeClass("disabled"),a(z-b.scrolly-w&&b.btnNext||[]).addClass("disabled")}function m(c){n=!0,q.animate("left"==o?{left:-(z*t)}:{top:-(z*t)},a.extend({duration:b.speed,easing:b.easing},c))}var n,o,p,q,r,s,t,u,v,w,x,y,z,A,B=a(this);d(),e(),f(),g()})},a.fn.jCarouselLite.options={btnPrev:null,btnNext:null,btnGo:null,mouseWheel:!1,auto:null,speed:200,easing:null,vertical:!1,circular:!0,visible:3,start:0,scroll:1,beforeStart:null,afterEnd:null}}(jQuery);

Ricerche simili:

Cenni storici e curiosità sulla salvia La salvia è oggi una pianta aromatica molto comune che ha origini antichissime e tantissimi benefici. Ma come prendersene cura? Quale scegliere tra le tante varietà? E quando e come potare la salvia? Ecco che ti svelerò alcuni piccoli segreti. Prima di passare al lato pratico è importante che tu sappia che la salvia è una pianta con un passato davvero molto importante, i romani ad esempio la utilizzavano tantissimo perché credevano fosse miracolosa, in grado di curare ogni male. Chi doveva raccogliere la salvia nei campi veniva prima purificato e selezionato e doveva…

Score

x

Check Also

come potare albicocco

Come potare un albicocco: Consigli e Tecniche di Potatura albicocco

Potare un albicocco è un’operazione delicata e precisa e, come molti altri alberi da frutto, ...