tecniche di potatura

Tecniche di Potatura

Elemento condizionante la fioritura e la fruttificazione è la potatura, per la cui attuazione è necessario individuare le gemme da frutto (più gonfie) e quelle da legno (più lunghe). La potatura riveste un ruolo importante per la produzione dei frutti e per agevolare la raccolta degli stessi

La potatura può essere di:formazione e produzione

Tagli ben fatti
I tagli devono essere praticati con utensili ben affilati altrimenti si formano bordi schiacciati e sfrangiati che cicatrizzano male e possono infettarsi. Sul taglio si applica un apposito mastice protettivo che difende la zona da infezioni e parassiti, permettendo una rapida cicatrizzazione.

Tecniche di potatura formazione

La potatura di formazione viene effettuata sulla chioma della pianta in modo da farle assumere forme adatte alla gestione e alla raccolta dei frutti.
Può essere a forma:

-“appiattita” quando le branche principali sono tutte indirizzate lungo un unico piano verticale, in modo da limitare lo sviluppo della chioma: è questa la forma ideale per la raccolta a macchina dei frutti.

-“in volume” quando le branche principali si sviluppano liberamente (sui quattro lati del fusto) secondo il naturale ritmo di accrescimento.

Tecniche di potatura di produzione

La potatura di produzione viene effettuata qualche anno dopo la messa a dimora della pianta e quando la stessa comincia a produrre i primi frutti.

Lo scopo di questa potatura è di equilibrare l’attività vegetativa e quella produttiva, è altresì noto che, senza una potatura, le piante produrrebbero una quantità di frutti superiore a scapito della qualità.

Per effettuare questo tipo di potatura occorre conoscere bene la pianta e su quali rami la pianta produce i frutti. Vi sono infatti piante come il Melo e il Pero, che producono frutti su rami di due o più anni; come il Pesco che fruttifica su rami di un anno e come il Ciliegio, invece, che fruttifica sui dardi che si rinnovano anno per anno.

La Vite
La vite richiede due potature: una invernale, per eliminare l’elemento fruttifero che ha già prodotto, ed una primaverile, per accorciare l’elemento che dovrà produrre, lasciando lo sperone dei nuovi tralci.
La forma della pianta deve essere tale da favorire lo sviluppo verticale dei tralci.

La Rosa
La rosa si pota a fine febbraio, quando le gemme cominciano ad ingrossarsi.
Si tagliano all’altezza di 3-4 gemme facendo attenzione che quella superiore sia rivolta verso l’esterno.Le rose a cespuglio si riducono fino a 5 gemme.

Il Pesco
La potatura del pesco è particolarmente energica ed è effettuata soprattutto per asportare i rami che hanno fruttificato l’anno precedente. In pratica si asporta il 50-60% dei rami.
Il momento migliore è la fine del periodo di riposo, ma senza attendere la ripresa dell’attività vegetativa.

La Siepe
Si pota secondo il taglio trapezoidale in modo da impedire il diradamento della parte sottostante che riceve una luce insufficiente. Ad ogni metro di altezza si conferiscono 10 cm di inclinazione verso l’interno. In inverno si possono tagliare i 2/3 di siepe per rinforzarla.

 

Gli Attrezzi per Potare

Gli attrezzi base per la potatura sono pochi ma la loro scelta è fondamentale e si riduce ai troncarami e alle forbici da potatura.
Per i rami più piccoli si utilizzano le cesoie a lame affilate che producono tagli netti. Queste possono anche avere lunghe leve per aumentare la forza.
Per rami molto alti esistono particolari cesoie (dette svettatoi) poste sull’estremità di un’asta, che si azionano tramite una cordicella.
Per rami grossi si impiega un segaccio a lama rigida con denti molto pronunciati ed affilati.
Per poter modellare una siepe si usano i classici forbicioni o il tagliasiepe motorizzato. Un coltellino a roncola permette di rifinire i tagli.

Nell’asportazione di un succhione è importante curare l’affilatura delle lame della cesoia per avere tagli netti e puliti.

Con un coltello affilato, a roncola, è possibile lisciare la superficie di taglio in modo da renderla regolare e pronta a ricevere il cicatrizzante.

Con il segaccio a lama curva si asportano i rami di maggior diametro. Il taglio deve essere ben eseguito e mai discontinuo. La lama curva è particolarmente adatta. Le cesoie a manico lungo, o tagliarami, sono ideali per raggiungere punti difficili e consentono di tagliare senza sforzo rami fino a 35 mm di diametro. Potete acquistare gli articoli da giardinaggio nei migliori negozi online specializzati.

Le Cure Straordinarie

La Cimatura
È un metodo di potatura che consiste nell’asportare le parti terminali dei getti. Si esegue per stimolare una vegetazione compatta e cespugliosa. Serve a frenare la crescita dei getti robusti e a provocare quella di germogli che sarebbero rimasti altrimenti quiescenti.
Favorisce la fioritura e regola l’altezza della pianta. Con il pollice e l’indice si staccano le cime dei germogli al di sopra del nodo, in corrispondenza del punto di inserzione della foglia.
Nei vigneti la cimatura viene spesso praticata per limitare lo sviluppo dei tralci che, accrescendosi eccessivamente, possono invadere gli interfilari e intralciare la periodica esecuzione delle operazioni colturali.

La Scacchiatura o Sfemminellatura

La scacchiatura consiste nell’asportare completamente i getti che derivano dallo sviluppo di gemme a legno, situate in posizioni non utili all’economia generale della potatura. Essa viene generalmente applicata alle piante in allevamento.
La sfemminellatura consiste nell’asportazione dei germogli che si sviluppano alla base delle foglie.

Elemento condizionante la fioritura e la fruttificazione è la potatura, per la cui attuazione è necessario individuare le gemme da frutto (più gonfie) e quelle da legno (più lunghe). La potatura riveste un ruolo importante per la produzione dei frutti e per agevolare la raccolta degli stessi La potatura può essere di:formazione e produzione Tagli ben fatti I tagli devono essere praticati con utensili ben affilati altrimenti si formano bordi schiacciati e sfrangiati che cicatrizzano male e possono infettarsi. Sul taglio si applica un apposito mastice protettivo che difende la zona da infezioni e parassiti, permettendo una rapida cicatrizzazione. Tecniche di…

Score

x

Check Also

come potare albicocco

Come potare un albicocco: Consigli e Tecniche di Potatura albicocco

Potare un albicocco è un’operazione delicata e precisa e, come molti altri alberi da frutto, ...